Oblique Studio, formazione editoriale permanente
oblique studio, artigianato e passione





facebook   you tube   Oblique Studio su Google+  
I libri di Oblique
Greenwich e Gog, collane per Nutrimenti
I nostri libri con 66thand2nd
Watt magazine

Oblique è per il
software libero





sitemap
 
  I docenti dei corsi di Oblique
   
 

Marina Pescia da Oblique

Marina Pescia (classe 1974) si è laureata in Letteratura americana. Dopo aver conseguito un master in Comunicazione web a Milano è approdata alla Fazi Editore dove ha affiancato la cura dei contenuti del sito internet a quella di responsabile dei contratti nell’ufficio diritti. Ha lavorato per diversi anni come responsabile del sito e nell’ufficio diritti delle edizioni e/o e della casa editrice americana Europa Editions ed è stata direttore commerciale per Gaffi Editore. Attualmente è consulente freelance come ufficio diritti e ricerca di finanziamenti.

Giudizi degli allievi

  1. Marina Pescia ci ha dato tantissime informazioni utili e lo ha fatto in modo preciso e concreto. Penso che i suoi materiali potranno servirci molto in futuro (Chiara Messina);
  2. Marina ci ha fatto una eccellente panoramica dei contratti e dei possibili finanziamenti. Quest’ultimo aspetto per me era totalmente nuovo e l’ho apprezzato molto;
  3. Grande chiarezza ed efficacia. Nelle sue parole si percepisce quanto l’ufficio diritti abbia meno dell’ufficio che dello scopritore di talenti e del motore di successi (Luisa Badolato);
  4. Essenziale la sua lezione per cercare di capire in modo più approfondito l’aspetto legale di questo lavoro, il mondo dei diritti d’autore, dei contratti, dei compensi, tutte cose che quando si è all’inizio sembrano lontane e complicate ma che invece dobbiamo da subito capire per affrontare nel modo migliore il mercato e le sue insidie. Cordiale, preparata e molto disponibile, è stato un piacere conoscerla (Chiara Cordoni);
  5. Marina Pescia, da grande esperta del suo settore, ci ha aperto un mondo che non conoscevamo, ovvero gli incentivi alle traduzioni in lingua inglese. Ci ha inoltre dato molti utili consigli riguardo ai contratti di traduzione, ci ha spiegato cos’è il diritto d’autore, ci ha messo in guardia dalle possibili “tranelli” di alcune clausole. Un intervento sicuramente indispensabile (Marella Fasano);
  6. La lezione di Marina Pescia è stata un’interessante e utilissima parentesi all’interno del percorso più propriamente creativo, incentrata sull’esame di due delicati aspetti del mestiere del traduttore: diritti e finanziamenti. Chiara, disponibile e competente. Peccato che la lezione sia stata molto breve (Daniela Esposito);
  7. Molto competente e chiara nell’esposizione. Ho imparato cose utilissime in materia di contratti e finanziamenti alla traduzione; avrei preferito ci fosse stato un po’ più di tempo a disposizione;
  8. Gli argomenti trattati con lei a parer mio erano i meno interessanti, anche se molto utili per avere una visione a 360 gradi dell’editoria. Ad ogni modo, lei è stata molto chiara e disponibile (Giulia Venturini);
  9. Competente, concreta, chiara, peccato per l’ora tarda che penalizza il suo intervento. La giungla dei contratti meriterebbe un approfondimento a mente fresca! (Claudia Parma);
  10. I supporti offertici sono stati utili a comprendere argomenti e dinamiche burocratiche non del tutto semplici, specialmente per chi, come me, ci si imbatteva per la prima volta (Marta Cafiso);
  11. Una persona davvero simpatica, e molto informata riguardo a finanziamenti. Un po’ meno riguardo ai contratti, mi è sembrato;
  12. Gentile, pratica, competente e per nulla noiosa, mi è sembrata una professionista seria e molto chiara nelle sue spiegazioni;
  13. La sua lezione sui contratti e sulla ricerca di fondi per le traduzione è stata estremamente interessante. Si possono leggere articoli o libri, provare a parlare con degli addetti ai lavori, ma è quasi impossibile riuscire a scovare chi, come la Pescia, abbia la competenza e l’esperienza necessarie per trattare degli aspetti burocratici, amministrativi ed economici del lavoro di un traduttore. Utilissima, simpatica e disponibile;
  14. Io credo che la sua lezione sia stata fondamentale. Ci ha spiegato una serie di cose tecniche indispensabili, ma allo stesso tempo ci ha trasmesso, credo, un senso di leggerezza. Ha più volte “mimato” una trattativa tra editore e traduttore, il che ci ha fatto sorridere ma anche sentire più sicuri;
  15. Ha avuto un approccio molto professionale e necessariamente sintetico rispetto a quello che è un aspetto complicato e insidioso, che richiederebbe sicuramente più spazio;
  16. Gentile e aperta alle discussioni;
  17. Disponibile, competente nella materia del diritto d’autore, peccato che abbia solo un piccolo spazio durante il corso (Andrea Virili);
  18. Contrariamente alla sua preoccupazioni, non è stata affatto la lezioni più noiosa del corso, anzi, è stata quella in cui ho imparato più cose nuove, al punto che non saprei come sintetizzarle. Diciamo che ora sono molto più consapevole e accorta in tutti gli aspetti burocratici del mestiere, ho capito l’importanza delle tutele legali e delle reti di colleghi con esperienze affini, tutti aspetti fondamentali in uno scenario in cui la nostra professione non è definita da un albo ed è inserita in una realtà sindacale relativamente giovane, con tutte le difficoltà che ciò comporta (Marina Scarsella);
  19. Lezione interessante, persona molto competente. Grazie a questa lezione ho capito meglio che fare la traduttrice non significa solo stare ad aspettare il prossimo libro che ti viene proposto, esistono i mezzi e gli strumenti per essere più propositivi. Vale la pena tentare sempre tutte le strade (Gabriella Tonoli);
  20. Bravissima nel rendere davvero molto interessante e piacevole anche una lezione di argomento squisitamente tecnico come quella sui contratti. Chiara ed efficace nella spiegazione, disponibile a chiarire ogni nostro dubbio, ci ha dato anche ottimi consigli sullo scouting e sulla ricerca di finanziamenti;
  21. Professionale, chiara (Valentina Zaffagnini);
  22. Purtroppo è stato poco il tempo che abbiamo potuto dedicare alla conoscenza dei contratti e dei finanziamenti alla traduzione da parte di altri paesi, ma in poco tempo Marina Pescia ci ha saputo indirizzare sulle cose da cercare su internet, i siti da tenere sempre in considerazione e ovviamente tutti gli elementi che dobbiamo considerare con attenzione quando ci viene sottoposto un contratto, per essere consapevoli di quello che ci stanno dicendo e dei diritti che abbiamo in qualità di traduttori. Davvero importante (Rosalba D’Errico);
  23. Come lei stessa ha sottolineato, la lezione ha risentito un po’ dell’orario a fine giornata. Comunque, insieme ai contributi di Luccone, è emerso chiaramente cosa significhi stendere un contratto e quali siano le possibilità di finanziamento del traduttore. Questioni pratiche ma per ciò stesso di capitale importanza (Alessio Cioli);
  24. Lezione utilissima sui contratti e sugli enti internazionali che finanziano borse di studio per la traduzione di opere in altre lingue, anzi direi fondamentale, soprattutto per chi inizia a muoversi in questo settore, spesso infatti non viene dato abbastanza spazio a queste informazioni di carattere pratico quando invece sono essenziali. Durante questa lezione abbiamo parlato anche di scouting, una realtà che non conoscevo e che trovo appassionante. Lei davvero disponibile e gentile (Cristina Antolini);
  25. Molto brava e disponibile, ci ha spiegato in maniera semplice e chiara un argomento difficile dandoci consigli e suggerimenti utili e pratici (L. Lombardi);
  26. Una persona molto disponibile, che ci ha dato un quadro completo degli aspetti che riguardano i diritti e i doveri del traduttore. Interessanti le opportunità di finanziamento delle opere tradotte da parte di alcuni paesi esteri (Giulia Frattini);
  27. Concreta. Ci ha dato delle informazioni utilissime;
  28. La lezione sui contratti, il diritto d’autore e i finanziamenti alle traduzioni è stata particolarmente utile da un punto di vista professionale. Farò tesoro dei contatti forniti e dei siti segnalati (Tessa Bernardi);
  29. Nonostante l’argomento trattato fosse il più tecnico e forse il più noioso, ci sono stati forniti consigli preziosi e un quadro chiaro della realtà in cui si muove il traduttore;
  30. Di indubbia professionalità. Pareva come preoccupata per noi, ci teneva a metterci in guardia, a tutelarci, a farci capire i tranelli nei quali potrebbe cadere con più facilità. La lezione si è svolta alla fine di una lunga giornata in soli quarantacinque minuti, forse per il genere di argomenti trattati l’avrei programmata di mattina!!;
  31. Ci ha dato tutte le informazioni necessarie perché possiamo riuscire a navigare da soli nel mare dei finanziamenti. Un punto di vista diverso che secondo me ha completato il quadro. Molto utile;
  32. È stato un incontro interessante quello con Marina, ma forse, con un po’ di tempo in più a disposizione, e un po’ più di lucidità mentale a fine giornata, avrei voluto chiederle qualche nozione più approfondita sul diritto d’autore;
  33. Ottime indicazioni sui contratti e sulle organizzazioni internazionali alle quali rivolgersi per la ricezione di sovvenzioni alle traduzioni;
  34. Lezione interessante e ricca di informazioni da approfondire, forse il tempo a nostra disposizione ci ha un po’ remato contro (Nicoletta Scatolini);
  35. Lezione utilissima e ben strutturata. Le informazioni su contratti, diritti e finanziamenti sono state fornite in modo molto chiaro ed efficace;
  36. Disponibile e gentile, ci ha illuminato sui contratti e su argomenti di carattere pratico (Maria Giovanna Varasano);
  37. La sua lezione è stata molto utile e fondamentale per chi vuole svolgere questo mestiere. Lei si è dimostrata aperta e disponibile. Purtroppo, la sua lezione è stata l’ultima del sabato dopo due giorni molto estenuanti ed è stato un po’ più faticoso seguirla con l’attenzione che meritava (Anna Bonaccorsi);
  38. Eccellente;
  39. Una lezione molto chiara, con spunti e suggerimenti tecnici utili. Interessanti le problematiche contrattuali e legali della traduzione;
  40. La lezione è sicuramente stata utile, ma come ultima sessione del pomeriggio andrebbe presentata con più energia. È stata puntuale nelle spiegazioni, ma poco interessante;
  41. Il suo intervento è stato utile e concreto. Molto interessante la parte relativa ai finanziamenti alla traduzione che possono essere richiesti al paese estero (Erica Farsetti);
  42. Una lezione interessante e piena di consigli pratici per sfruttare al meglio molte opportunità e per difendere e conoscere i propri diritti;
  43. Ha parlato con chiarezza di temi che reputo molto importanti, ma purtroppo un po’ noiosi. Forse avrebbe dovuto cercare di compensare l’aridità dell’argomento con qualche esempio di vita vissuto in più, anche se per farlo le sarebbe stato necessario avere più tempo a disposizione (Mauro Vanetti);
  44. Gentile e disponibilissima, ci ha spiegato la parte burocratica del lavoro del traduttore, quello dei contratti e dei diritti di traduzione in modo chiaro e dettagliato (Alessandro Spinozzi);
  45. Per quanto trovi l’argomento difficile e noioso, ho apprezzato moltissimo la sua lezione sui contratti di traduzione, e ho trovato preziosissime le informazioni per lo scouting che ci ha dato. L’unica cosa negativa, forse: il fatto che fosse a fine giornata (Valerio Piperata);
  46. Incredibile. Disponibile come pochi, professionale e prodiga di consigli preziosi (Daniela);
  47. Gentilissima e molto preparata. È raro trovare persone che spieghino come ricevere un finanziamento con tanta dovizia di particolari (Manuela);
  48. Intervento molto interessante, anche per la modalità della lezione. Grazie per le informazioni utili che ci ha fornito (Maria);
  49. Utile incontro. Persona gentile e disponibile;
  50. Grande stile e competenza. Traspare la grande dedizione al suo lavoro;
  51. Precisa, gentile, scrupolosa. Anche se l’argomento non mi interessava più di tanto, ha catturato la mia attenzione (Stefania);
  52. Persona disponibile, amabile. La materia dei diritti, però, se ingabbiata in powerpoint, non è particolarmente vivace (Rachele);
  53. Lezione interessante e lei è senza dubbio una persona molto preparata;
  54. Ha fornito buone nozioni e buon materiale. Bene, anche se ha una visione parziale, circoscritta alla piccola editoria (Gaia);
  55. Persona di grande professionalità che riesce a rendere interessante una spiegazione impegnativa per mole e argomento (Moira);
  56. L’ufficio diritti è senz’altro importante e Marina Pescia lo affronta e lo trasmette con molta chiarezza. Molto belli gli esempi e i facsimile dei contratti;
  57. La sua è stata una lezione interessante e molto attesa da parte mia. È un argomento complicato e ce lo ha ben esemplificato. Ha anche preparato dell’ottimo materiale che non getterò mai via (come molto del materiale del corso). Si lascia un po’ andare come insegnante. Forse ha ancora voglia di partecipare con noi alla lezione. È stato molto utile il suo incontro e in ogni caso ben condotto (Federico);
  58. Ni. Vada per un sei e mezzo in pagella. Ma forse è proprio la mia mente a rifiutare l’argomento (Laura);
    12. Umanamente simpatica, molto professionale ma anche capace di un’esposizione, nonostante l’argomento molto tecnico, accattivante e mai noiosa (Alessandro);
  59. Considerando la non facile digeribilità della materia, Marina Pescia è stata brava nell’evidenziare l’essenziale e fornirne ogni volta esempi chiari. Ho trovato utile soprattutto la parte che ha dedicato ai diritti di traduzione, e in generale la sua capacità di estendere il discorso ben oltre i limiti meramente legali (Paolo);
  60. Lineare e chiara nell’esposizione. Forse ha lasciato troppo spazio alla parte giuridica teorica e poco agli esempi. Trattandosi di una materia molto vasta, non è facile dire tutto in tre ore (Virginia);
  61. Lezione molto più interessante di quanto possa sembrare: tocchi il nervo più coperto dell’editoria, per questo estremamente interessante (Giammarco);
  62. Lezione gradevole e utile a scoprire un ambito nascosto, di cui si parla poco come quello dell’ufficio diritti e contratti. Molto del futuro di una casa editrice e di uno scrittore passa da qui. Ho apprezzato la visione globale che sta assumendo l’editoria, l’accento posto sulle clausole “non dette” dei contratti e la negoziazione continua per adattare le tipologie di prodotto ai diversi mercati editoriali. Una lezione a valore aggiunto da non sottovalutare (Francesco);
  63. Una professione molto interessante, ma una lezione troppo poco coinvolgente, imprecisa e poco approfondita (Viola);
  64. Docente molto seria e preparata. La lezione è stata interessante e piacevole. Ha fornito spunti di grande utilità riguardo i finanziamenti e i diritti da acquisire. Credo che abbia sofferto la stanchezza della classe a causa di una collocazione oraria, forse, non del tutto adeguata (Serena);
  65. Ha fornito informazioni precise e dettagliate su un argomento di cui, credo, pochi di noi fossero a conoscenza (Adriana);
  66. Molto interessante la sua lezione nella quale ha affrontato un aspetto dell’editoria non strettamente collegato alla figura del traduttore (Eleonora I.);
  67. Fa un lavoro interessantissimo, sicuramente ha dato anche lei alcuni strumenti utilissimi per il traduttore, in particolare quel “plus-valore” che, a parità di bravura nel lavoro, aiuta nell’indurre l’editore a scegliere a nostro favore. Forse nelle case editrici per cui lavora non è lei a occuparsi di questo, ma essendo comunque l’unica interna ad una casa editrice, mi sarebbe piaciuto che ci illustrasse anche le tipologie di contratto che un editore può sottoporre a un traduttore, con eventuali clausole a cui prestare particolare attenzione (Barbara);
  68. Ci ha dato informazioni nuove che potrebbero rivelarsi utili in futuro;
  69. Anche in poco tempo è stata in grado di fornirci informazioni utili su meccanismi di cui non conoscevo affatto l’esistenza. Molto sintetica ed essenziale nel suo modo di esprimersi (Gabriella);
  70. Esplicativa (Silvia);
  71. L’argomento di cui ha trattato, in maniera davvero eccellente, ha aperto una piccola finestra su cose di cui non sapevo nulla (Paola);
  72. Lezione tecnica ma necessaria;
  73. Marina Pescia ci ha dato un’idea del mondo dei diritti e dei contratto. Un aspetto del lavoro editoriale a cui nessuno di noi probabilmente aveva  mai pensato. Interessante e utilissima la panoramica sulle agenzie letterarie e sul mondo dei diritti che ti fa capire il funzionamento di molti aspetti del mercato. Lei è una persona molto disponibile e gentile;
  74. Nonostante la materia sia oggettivamente ostica per chi ne è a digiuno, Marina Pescia è riuscita a mantenere viva l’attenzione della classe e a fornirci le coordinate basiche necessarie per orientarci nel complesso mondo del diritto d’autore;
  75. La sua lezione è stata molto completa, ha spiegato con dovizia di particolari una materia tanto tecnica;
  76. Al di là dell’argomento per me poco interessante, ha dimostrato disponibilità e simpatia;
  77. L’argomento dei diritti non era facile. Lei è stata molto brava a farci entrare nella materia accompagnandoci con vera e propria grazia;
  78. Abbiamo avuto pochissimo tempo per relazionarci con lei, comunque mi è apparsa molto preparata, anche se l’argomento affrontato non era dei più coinvolgenti (Federica Nacci);
  79. Molto professionale e disponibile. Ha fornito consigli molto utili ed esempi molto chiari su un argomento, quello degli incentivi alla traduzione, di cui non avevo mai sentito parlare prima;
  80. È stata una lezione molto interessante e certamente utile. E lei è certamente una persona disponibile;
  81. Il tema della lezione era molto interessante e i finanziamenti potranno in futuro essere senza dubbio una fonte preziosa (Arianna Gasbarro);
  82. Molto interessante la sua illustrazione delle possibilità di finanziamento per le traduzioni. Da riproporre sicuramente (Cristina Genovese);
  83. Appassionata del proprio lavoro, ha reso molto bene l’idea dei compiti che svolge. Utili gli esempi pratici;
  84. La tematica non era certo delle più affascinanti ma la sua lezione è stata comunque utile per chiudere la famosa catena di cui parlavo prima. E poi, in fin dei conti, la parte dei diritti non mi dispiace neppure;
  85. Gentile, ironica e disponibile. È stata capace di rendere piacevole una lezione relativa ad un ambito (ufficio diritti) che è forse meno coinvolgente rispetto ad altri (Irene Guida);
  86. Sapeva che l’audience non era propriamente interessatissima alla sua lezione. Era forse la tematica meno vicina a un pugno di pasionari con la testa piena di vento. E ciononostante mi ricordo molte cose e anche se non so per cosa, di preciso, so che mi saranno utili;
  87. Interessante la sua lezione;
  88. Lezione utile per apprendere qualcosa di un mondo molto lontano dal mio ma che diventa necessariamente vicino nel momento in cui si vuole lavorare nell’editoria. Marina Pescia mi ha colpita per la sua grandissima disponibilità (Giulia G.);
  89. Anche la lezione di Marina Pescia è stata una sorpresa: era quella che temevo maggiormente (i diritti…) e invece anche lì mi sono trovata a pensare che non sarebbe poi così male… La lezione era preparata con cura e la Pescia è stata disponibilissima, puntuale e piacevole;
  90. Ha affrontato degli argomenti molto interessanti come la possibilità di finanziamenti per le traduzioni. Considero il suo intervento fondamentale per completare il discorso sulla traduzione (Valeria Campa);
  91. Sicuramente l’ho trovato utile perché non aveva la più pallida idea che esistessero dei contributi disponibili per la traduzione di libri, ma queste informazioni sono forse più utili per le case editrici;
  92. Estremamente disponibile. Una lezione che poteva essere noiosissima ma che Marina ha reso molto interessante (Francesca Toticchi);
  93. Brava, garbata ed esauriente, è riuscita a ingentilire un soggetto un po’ barboso come possono esserlo contratti e diritti (Chiara Rea);
  94. Competente. Grazie alla sua lezione ho capito la grande realtà di un ufficio diritti (Francesca Romana Bragaglia);
  95. Ha spiegato con chiarezza e semplicità un argomento che sarebbe potuto facilmente risultare noioso. (Matteo Alfonsi);
  96. Interessante esplorare anche la parte legale legata al libro, che la Pescia ha illustrato in maniera gradevole e chiara (Katia Cappellini);
  97. Lezione molto tecnica, che mi ha avvicinato in maniera più chiara alla figura del responsabile ufficio diritti;
  98. L’ufficio diritti continua per me a conservare i suoi misteri. A chi se ne occupa va tutta la mia stima;
  99. Chiara ed efficace nel dare conto di un settore piuttosto ostico come l’ufficio diritti (Massimiliano Borelli);
  100. Molto precisa, gentile e garbata. Nonostante l’argomento non mi interessasse più di tanto è riuscita a  catturare la mia attenzione per tutto il tempo tramite spiegazioni pratiche. Competente e disponibile (Mila Tenaglia);
  101. Bene, è riuscita a rendere interessante una lezione che si prospettava ostica;
  102. È stata chiara, semplice e completa nell’illustrare gli aspetti del lavoro nell’ufficio diritti;
  103. Utilissima e molto chiara la sua lezione sull’ufficio diritti anche se per me è un campo inesplorato (Rossella Muratore);
  104. Precisa (Giada Di Giammarco);
  105. Professionale e buona relatrice. Ha fornito una discreta, per quanto generica, descrizione della materia trattata (Emanuela D’Alessio);
  106. Professionale, gentile, disponibile. È riuscita a farmi comprendere alcuni aspetti tecnici e un po’ ostici dell’ufficio diritti (Eleonora Rossi);
  107. Il suo intervento sui diritti editoriali riesce a coinvolgere nonostante il tema sia in apparenza ostico e poco creativo (Alessandra Pierro);
  108. Molto interessante. La docente è molto seria e preparata. La sua è stata la lezione più classica/canonica: d’altronde la materia non permette esibizioni di genio e sregolatezza;
  109. Gentile e cordiale. È riuscita a rendere gradevole una lezione incentrata sugli aspetti burocratici del mestiere, quelli legati ai contratti di traduzione. Utilissimi gli esempi che ci ha fornito (Marco Raspa);
  110. Disponibile, precisa, competente, ci ha introdotti a un argomento di cui sapevamo poco o nulla, fornendoci consigli e materiali preziosi, dai facsimile dei contratti alle modalità di finanziamento e acquisizione dei diritti di traduzione;
  111. Una persona veramente gradevole e disponibile, mi è piaciuta molto la sua lezione che ho trovato utile e interessante (Raphaël Branchesi);
  112. Lezione forse un po’ sacrificata per il poco tempo a disposizione, e che avrei comunque preferito (ma solo per mio interesse personale) maggiormente dedicata alla disamina dei vari punti del contratto e a suggerimenti davvero concreti in merito alla tutela economica del traduttore. Ma è anche vero che il corso s’incentra soprattutto sui fattori tecnici e anche creativi della professione o comunque strettamente correlati alle metodologie (Virginia Petrarca);
  113. Precisa, rigorosa, e altamente esaustiva nel modo di spiegare ed esporre i fatti;
  114. L’incontro con la Pescia è stato interessante ma, ad essere sincera − complice forse la stanchezza e il fatto che la sua lezione sia venuta dopo l’incontro con due traduttori – l’ho trovato un po’ pesante (Ilaria Scalise);
  115. Essenziale ed efficace: ecco come definirei la sua lezione. Ci ha fornito varie vie per potere entrare nell’editoria e ci ha esposto gli aspetti più “tecnici” del lavoro del traduttore (Francesca Squicciarino);
  116. Precisa e disponibile (Jacopo);
  117. Contributo più che apprezzato, è raro ricevere le informazioni che ci ha fornito lei. Spiegazione molto chiara (Francesca Laserra);
  118. Marina Pescia ci ha fornito informazioni preziose e importanti in maniera chiara e dettagliata. Mi è piaciuta come docente e ho apprezzato la scelta di Oblique di includere una lezione sulla parte burocratico-amministrativa del lavoro di traduzione;
  119. La sua lezione è giunta alla fine di un’intensa giornata, e questo, unito all’estraneità della materia legale, non ha favorito un approccio pienamente partecipe della classe. Mea culpa, perché in realtà si è dimostrata disponibile a chiarire in modo esaustivo tutti i dubbi e le domande che le sono stati posti. Interessante la sezione relativa ai contributi degli istituti di cultura per le traduzioni in lingua straniera, e ottima la presentazione di un modello tipo di contratto. Forse l’aderenza della lezione alle proiezioni in pdf è stata un po’ maniacale, ma mi rendo che conto che data la materia e il poco tempo non si poteva fare altrimenti. Tornando indietro mi concederei qualche domanda personale sul come e perché si sceglie di entrare in editoria approdando all’ufficio diritti;
  120. Argomento non proprio digeribile, ma lezione interessante. Disponibile e preparata, è riuscita ad illustrare i dettagli della “parte tecnica” in maniera chiara ed esaustiva, senza creare confusione (Francesca Martire);
  121. Precisa ed esauriente nell’esposizione, come richiedeva l’argomento trattato. Forse poco brillante, ma anche questo dovuto probabilmente al tema della lezione;
  122. Contributo meno appassionante per ovvi motivi ma utilissimo. La Pescia è stata molto disponibile e ha segnalato alcuni aspetti di fondamentale importanza, da tenere a mente quando si sottoscrive un contratto o si cercano finanziamenti. Non da ultimo, ha risposto prontamente a una mail che le ho scritto per chiedere alcune informazioni (Alessandra De Michele).






chiudi